Conversazione con Tonia sulla vergogna

– Timo?
– Sì?
– Avrei un problema a scuola.
– Un altro?
– Il libro di fisica non lo danno in comodato d’uso, ma non lo vendono neanche in libreria, perché è fuori produzione.
– Lo venderanno di seconda mano…
– Ecco appunto, mi chiedevo come fare per trovarlo. Scrivo su facebook?
– Sì, sì. Vedi magari troviamo qualcosa di utile che si può fare su facebook.
– Ma mi vergogno!
– Senti un po’, chiariscimi questo concetto: com’è che non ti vergogni di scrivere robe del tipo “fragolino mio ti amo tanto, sei bellissimo” bellissimo poi… se non conoscessero il destinatario magari… e amenità varie, e ti vergogni invece di scrivere “mi serve…”
– Vedi, vedi? Quel mi serve vuol dire che mi manca qualcosa, e se ti manca qualcosa…
– UN LIBRO, TI MANCA, UN LIBRO!
– Ma ti metti in condizioni di inferiorità davanti a tutti.
– Far finta invece che Augusto sia Brad Pitt, ti fa sentire superiore?
– Smettila con questa storia, se a me piace, se io lo vedo bello… Comunque torniamo al libro. Scrivo che mi serve il libro… scrivo anche il titolo e l’autore?
– No, se vuoi indire un concorso a premi. Chi indovina il titolo, diventa il tuo nuovo fidanzato.
– Ok, scrivo che mi serve il libro di fisica, titolo, autore etc. E se non mi risponde nessuno? Che vergogna!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...