Apostrofi a tradimento

– Mì, Timo, che togo!
– Che cosa, Tonia?
– Quelle bustine, con il parmigiano dentro… deve essere buonissimo!
– Buonissimo… sempre parmigiano è.
– In effetti. E poi costerà l’ira di Dio.

– Cosa ha detto, Tonia?
– Ha detto che quegli snack al parmigiano probabilmente costano tantissimo, Ebe.
– No, cosa ha detto proprio.
– L’ira di Dio?
– Sì, cosa vuol dire?
– Hmmm, vediamo, come te lo posso tradurre, l’ira: la rage
– Nooooo!
– Cosa no, Tonia. L’ira, in francese la rage, la rabbia, la colère…
– Noooooo, ceeeeee, non ci credo! ceeeee.
– Ma cosa???
– Non mi dire che è ‘L’ APOSTROFO ‘IRA’?!?!
– E magari adesso cambiamo con euro di Dio. Ovvio, Sonia, ovvio.

Annunci

2 commenti su “Apostrofi a tradimento

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...