Decreto Gelmini al contrario

Il comitato insegnanti uniti d’Italia per il miglioramento della vita dei ministri ha deciso di dimezzare lo stipendio di Gelmini, chiedendo alla ministra non di mantenere lo stesso tenore di vita, bensì di migliorarlo.

La ministra si è opposta strenuamente, dichiarando tale obiettivo impossibile.

Il comitato le ha quindi segnalato l’esistenza di tinture casalinghe, mercatini di vestiti usati, cosmetici cinesi e quant’altro.

La ministra ha obiettato che in effetti questo significherebbe risparmiare, ma non migliorare il proprio tenore di vita e nemmeno mantenere lo stesso.

Il comitato insegnanti uniti d’Italia per il miglioramento della vita dei ministri ha chiesto alla ministra di piantarla con la lagna, e ha chiuso la discussione approvando il provvedimento con voto di fiducia.

AMEN

Annunci

6 commenti su “Decreto Gelmini al contrario

  1. Contro quella persona che ha detto che il Ministro Gelmini deve andarsene a casa,le dico che a casa dovete starci voi.
    Il governo è stato eletto da un popolo,ed ha il sacrosanto diritto di governare e fare le riforme,visto che la scuola è allo sfascio proprio per dare migliaia di posti di lavoro a gentaglia!
    Ricordo che la scuola è un luogo di formazione e di cultura,non è un luogo dove si barattano i posti di lavoro.
    Forza Gelmini,e mi auguro che questo decreto diventi presto legge dello Stato,e contro chi lo impedisce ,lo Stato deve intervenire con le forze dell’ordine e mandare queste persone in galera ma a vita xrò.

  2. Peccato che i posti di lavoro ora sono stati dati e non li puoi togliere.

    Se in una classe elementare capita uno di questi prof ignoranti..allora si che ci sara’ da ridere…avere un unico professore che non capisce un xxxx…
    almeno ora quelli che non capiscon un xxxx si confondono nella mischia.
    E poi io figlio di artigiano, che mi pago da solo le spese universitarie, per andarci devo uscire un sacco di soldi per darle a lei….ma andasse dai cinesi a vestirsi.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...