Esame poco convenzionale

In corsivo i pensieri.

Mì che io sono venuta qui a farmi registrare il voto e non ho nessuna intenzione di essere interrogata! Avevamo detto valutazione in ITINERE, o prof, non ho capito perché ha tenuto gli altri dento per venti minuti… che cosa avevano da dirle??? io non ho niente da dire, se vuole posso ripetere “je ne comprends pas” per venti minuti… dopo due anni di SSIS per inglese, che mi hanno fatto sputare sangue e brandelli di cervello, io la SSIS per francese la voglio fare passeggiando, promenade, mì. Che ho pagato MILLE euro per un esame, Mille euro UN esame, ma si rende …. Bonjour!

– Bonjour. Mi sa che non abbiamo molto tempo.

– Guardi, per me ci può mettere anche un minuto!

– Dice? Facciamo veloce, veloce? In fretta, in fretta? Come il suo portfolio???

– Ehm, in effetti, mi rendo conto, il portfolio non era proprio un capolavoro… E sul fatto che sia stato fatto in fretta, ci ha preso. Ma sa com’è, a me ‘sti portfolii non mi piacciono. Questa cosa dell’autoconsapevolezza, che quando seguo un corso poi ci devo pure riflettere su, non ci riesco, non mi viene niente.

– Mais non, mais l’objectif du portfolio c’est la bla bla bla bla bla bla

CEEEe, ma adesso questo qui non penserà che io mi metta a parlare in francese? Bello mio, QUI siamo in Italia, e questo non è l’esame di lingua francese, ma quello di didattica della lingua francese e io PARLO IN ITALIANO!

– L’obiettivo era quello di riflettere sul funzionamento delle tue strategie di insegnamento.

– Ma io ho fatto la studentessa, quindi al limite dovevo riflettere sulle mie strategie di apprendimento.

– Ma no, qui alla SSIS sei più di una studentessa.

Mi scusi se insisto, ma se lei analizza le dinamiche della presente situazione, si renderà FACILMENTE conto, che se fossi IO l’insegnante, non avrebbe lei la penna e lo statino per registrarmi il voto. Mi scusi se insisto, ma io qua dentro sono una studentessa.

– Non proprio…

– Insisto…

– Ma no…

– Mi dica dove sono i miei alunni?

– Beh, in effetti.

– Quindi, ripeto, mi scuso per la brevità del portfolio, ma l’autoconsapevolezza di me come studentessa non mi interessa più.

– E comunque avrebbe potuto anche evitare di mettere due pagine di tabelle del framework, le conosco molto bene.

Sa com’è, ce le ho messe per fare un po’ di volume. Ce le ho incollate per rifletterci un po’ su, le sembrerà strano, ma io ancora fatico a capirne l’utilità.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...